Tenere sotto controllo i flussi di cassa, una necessità!


Con eSOLVER pianifichi i flussi finanziari, anticipando i fabbisogni e ottimizzando le decisioni.
 

Il cash flow è costituito dall’ammontare delle risorse finanziarie nette prodotte dall’impresa, come differenza tra tutte le entrate e tutte le uscite generate in un determinato periodo.

Se un’azienda si trova a corto di liquidità, rischia di non poter pagare i suoi fornitori, acquistare merci e materiale, pagare i dipendenti.

Questa situazione, nella maggior parte dei casi, si può prevenire con una corretta pianificazione finanziaria, anticipando i fabbisogni e ottimizzando le decisioni.

Consideriamo che il tempo medio che intercorre tra l’emissione di un ordine ad un fornitore e l’incasso del credito da un cliente, il cosiddetto Cash-to-Cash Cycle (secondo dati AIDA del 2017 su 760 mila bilanci depositati) è rispettivamente di:
 

  • 14 giorni per le grandi aziende (fatturato > 50 mil €)
     

  • 54 giorni per le medie aziende (fatturato tra i 10 e i 50 mil €)
     

  • 60 giorni per le piccole aziende (fatturato tra i 2 e i 10 mil €)
     

  • 151 giorni per le micro aziende (fatturato inferiore ai 2 mil €)



La soluzione Gestione Tesoreria integrata in eSOLVER consente di effettuare una proiezione dei flussi finanziari derivanti da scadenze, flussi previsionali e impegni extracontabili.

I flussi finanziari possono essere studiati da più punti di vista: le banche, i clienti, i fornitori, la tipologia di pagamento e gli agenti.

Con eSOLVER potete aggiornare le scadenze in base ai tempi medi di pagamento dei clienti e rendere così più veritiero il prospetto di analisi.

È possibile inoltre avere la proiezione dei saldi bancari a supporto dei processi decisionali. La definizione dei saldi bancari previsionale viene effettuata incrociando i movimenti bancari già contabilizzati con le previsioni di entrata e uscita.

Mediante l’interrogazione della proiezione dei saldi banca è possibile avere informazioni di dettaglio su:

  • Posizione di liquidità:

– saldo banca capitale e per valuta contabilizzato
– movimenti attesi da distinte
– fido disponibile

  • Posizione finanziaria:

– scadenze certe (derivanti da dati contabili)
– scadenze previste (derivanti da documenti gestionali e impegni finanziari extracontabili)

La dimensione temporale dell’analisi può essere definita liberamente consentendo proiezioni di brevissima (giorni) e media (mesi) durata.

La soluzione permette così di effettuare un’analisi del cash flow per una puntuale gestione dei flussi finanziari e per un efficace gestione delle relazioni con le banche.


Vuoi scoprire di più? Contattaci

Created by Vecomp Web Agency | Powered by SelfComposer CMS